Capitolo Senso N°2: tema di un matrimonio – Se io fossi un colore.

Non sono una persona rossa, perchè il rosso è troppo vistoso. E non sono nemmeno corallo, perchè è ancora troppo vistoso e comunque per il corallo non sono abbastanza marina. Io, se dovessi essere un colore, probabilmente sarei arancione, ma con una sfumatura un po’ amara. Sono più un tramonto sul mare, che il mare vero e proprio. E anche un suono di sax. Sono il rosa e l’arancione delle Frizzy Pazzy da bambina. Il bianco di Poochie e della Pimpa e anche un po’ lillà. Poi, siccome il Fidanzato è verde (anche se io lo vedo blu), saremo una coppia pesca e verde pastello.

Ecco fatto il tema del mio matrimonio

(anche se lui dice, che più che altro sono Vivida)

Ma se io fossi un colore, voi di che colore mi vedete?

Annunci

12 pensieri su “Capitolo Senso N°2: tema di un matrimonio – Se io fossi un colore.

    • E’ un bel colore. Solo che ragionando sul colore delle piastrelle del ristorante, c’è il rischio che si faccia un tono su tono. E come dice la mia testimone, solo Armani può permetterselo. Ci devo ragionare un po’…

  1. è veramente bello questo post. colorato. a me sai cosa sembri? sembri uno di quegli scacciapensieri che si attaccano al soffitto e suonano con il vento, di quelli con le piume bianche, e blu… 🙂

    • Anche il Fidanzato mi ha risposto qualcosa di simile, infatti “vivida” era un gioco di parole.
      Mi ha risposto “non ho di queste sinestesie”. Mah… cosa avrete voi uomini per la testa, io alle volte non vi capisco 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...