Sono Viva (parte seconda)

Sono viva, anche se indaffaratissima.

Alla prima prova vestito, mi sono sentita male. Cioè bene, ma mi girava la testa e mi sono dovuta sedere, bere un bicchiere d’acqua e cose così. Poi mi sono anche messa a piangere.

Insomma, uno fa tutto il suo percorso di vita femminista, si impegna con pervicacia ad osteggiare Cenerentola, si dice che per un matrimonio a 35 anni in Comune nel 2012 in fondo basta un vestito corto, non deve nemmeno essere bianco e poi… quelle infingarde della sartoria mi fanno provare un vestito bianco, lungo, che dietro ha lo scollo come Cenerentola. Un sacco di patate, ecco cosa sono.

Questo per dire che il tempo sembra una cosa lineare.

E invece quando si parla di vita e di tempo interiore è un cerchio per cui si torna sempre a un punto molto simile. Siccome ci si torna con gradi diversi di consapevolezza, forse è una spirale.

Si cambia e non si cambia, insomma.

Lunedì provo un altro negozio. Il 19 un altro ancora. E poi probabilmente prenderò una decisione.

Annunci

14 pensieri su “Sono Viva (parte seconda)

    • Perchè tu non vieni allevato con l’idea che la vita ti riserva un uomo solo soltanto, che è quello giusto e che sposerai con un vestito bianco da sposa, dentro al quale sarai bella come non mai e questa di solito è la fine della storia. Cioè le storie che le mamme, le maestre e la tv ci raccontano a noi donne finiscono sempre con vestito bellissimo e un matrimonio.
      Poi cresci, puoi elaborare un pensiero tuo (ma non lo fanno tutte) su come vedi la donna, come vedi gli uomini e come vedi il matrimonio, ma ho constatato in questa circostanza che qualunque idea tu abbia in proposito è un’idea che ti fai confrontandola con l’idea iniziale, quella del principe azzurro e del vestito bianco.
      Quando nasci femmina (e immagino che qualcosa del genere succeda anche a voi maschi, ma non saprei) non scegli liberamente a quale modello ispirarti: ti danno un modello preconfezionato di donna e di aspettative in quanto donna e tu puoi decidere se questo modello è la verità oppure no. Ma è sempre da lì che parti, dallo schema di quella stupida favola di Cenerentola. E quindi fai tutto il tuo percorso individuale, di donna, di compagna con le tue idee di carriera e tutto il resto. Ma quando poi ti provi un vestito bianco ti accorgi che quella maledetta stronza di Cenerentola è lì e ti fa dire: “Oooooohhhhh”, per una cosa che in fondo, lo so, è solo vestito. Ma questo commento è di per sè un post 😀

      • scegliere un auto è importante ma non mi porta lo svenimento! Scegliere una casa è importante, ma l’acqua e zucchero bisogna prenderla per pagare il mutuo, quando sceglierò l’abito del matrimonio probabilmente prenderò quello che avrà meno modifiche sartoriali da fare, scegliendolo distrattamente come quando scelgo che quotidiano comprare per un viaggio in treno

      • Scegliamo in continuazione vestiti, non è questo. Non so se esiste per voi maschi un equivalente, ma noi femmine veniamo allevate con l’idea che quella sia la scelta definitiva.
        Per dire: mi sposerò e ragionevolmente questo non cambierà molto della mia vita quotidiana. Cambiano delle cose di fronte alla legge, ma non sono cose che devi affrontare tutti i giorni (tipo andare in ospedale, o valutare eredità ecc). Ci sono tappe della mia vita che hanno cambiato le cose molto di più, perfino nella quotidianità e nel numero di scelte che avevo a disposizione eppure non mi sono sentita mancare dovendo scegliere come vestirmi. Non mi ricordo com’ero vestita quando sono scesa a Pisa, per dire. Eppure, cavolo, sarà stato un balzo enorme?
        E’ talmente irrazionale e contrario al mio modo di pensare che ritengo sia frutto di un condizionamento sociale, non ho altre spiegazioni.

  1. Sì, infatti. Uno non può neanche svenire in pace, che c’è subito un maschio (che in quanto maschio ha un cromosoma zoppo che chiamano Y, ma è solo una X mancata) che viene a ragionare sulla questione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...