Da chi ho preso l’ironia

Natalie: “Prima che ti preoccupi per il telegiornale, a Pisa c’è stata un po’ d’acqua nelle strade, ma dall’altra parte della città, a casa mia tutto ok. Baci”

Padre di Natalie: “Tranquilla, ormai ho imparato: sei a prova di intemperie, ero più preoccupato per quella povera tempesta indifesa”

Ganzo. Per l’amor del cielo, questo non cambia nulla di tutto il resto. Però quanto ad ironia è ganzo. E mi rendo conto che, con tutti i suoi difetti, la strategia dell’ironia come modo di stemperare l’emozione nei momenti difficili me l’ha insegnata il papà.

Annunci

7 pensieri su “Da chi ho preso l’ironia

    • Eh, Cika, ho un caratteraccio!
      Finchè va tutto bene ok. Se per caso mi arrabbio oltre una certa soglia vado in collera e sono problemi. Divento proprio spietata e alle volte mi sento un po’ in colpa. Prima di andare in collera ce ne vuole, nel senso, è raro.
      Con persone con cui ho rapporti di vecchia data e non buoni (tipo i parenti) mi basta un attimo, perchè c’ho già la mia litigata interiore non risolta che mi attiva e finisce che faccio un patatrac dietro l’altro.
      Che poi ho le mie ragioni, nel senso… non è che mi arrabbio a casaccio, però perdere il controllo non è mai una bella cosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...